Blog Personale

28 Settembre 2017
La sagna di Domenica

La Domenica del Signore e “La SAGNA”

La Domenica del Signore e “La SAGNA” I vecchi solevano dire che la domenica fosse “Il giorno del Signore” , poichè i normali ritmi degli altri giorni non avevano nulla a che vedere con questo . Le mie domeniche di una volta , seppur non tanti anni fà  infatti , avevano il sapore di un vero giorno di festa. Ricordo il modo grazie al quale tutto assumesse un tono diverso in ogni suo particolare, rispetto ai giorni nei quali la quotidianità delle cose da fare, volente o nolente donava ai volti e alle cose un tono ben più ordinario e compassato. Per intenderci … la quotidianità della vita di paese di una volta  , laddove la più alta forma di tecnologia che si potesse esibire erano un walkman e la tv a colori in casa , si trascinava tra i volti dei contadini che andavano in campagna e quelli delle  donne […]
10 Agosto 2017

Quando La luna sapeva D’estate

“Quando la Luna sapeva d’estate”   C’e’ stato un tempo molti anni fa’  durante il quale la sera, grazie alla luna , assumeva le sembianze di una scena fatata di altri tempi. Un tempo nel quale , all’imbrunire  , i paesi vivevano una seconda vita che seppur piu’ lenta rispetto al ritmo del giorno , donava all’esistenza di chiunque la vivesse un sapore magico e di pari intensita’ al giorno stesso appena trascorso. Con il calar del sole infatti , esistevano dei rituali e dei segni particolari  , che erano il preludio della fine del giorno e nel contempo dell’inizio sia per gli adulti che per i bambini di qualcosa di magico:   L’arrivo della luna e delle sue storie d’estate   Chi ha vissuto quei tempi , ricorda molto bene quel  preciso momento della giornata nel quale come per incanto insieme agli ultimi raggi del sole , qualsiasi cosa con […]
19 Maggio 2015

Quando non avendo nulla si aveva assai di più

Ho trovato questo testo in rete… e visto l’autore che ammiro tantissimo, ho deciso di onorarlo con una pagina del mio blog   1.- Da bambini andavamo in auto che non avevano cinture di sicurezza né airbag… 2.- Viaggiare nella parte posteriore di un furgone aperto era una passeggiata speciale e ancora ne serbiamo il ricordo. 3.- Le nostre culle erano dipinte con colori vivacissimi, con vernici a base di piombo. 4.- Non avevamo chiusure di sicurezza per i bambini nelle confezioni dei medicinali, nei bagni, alle porte. 5.- Quando andavamo in bicicletta non portavamo il casco. 6.- Bevevamo l’acqua dal tubo del giardino invece che dalla bottiglia dell’acqua minerale… 7.- Trascorrevamo ore ed ore costruendoci carretti a rotelle ed i fortunati che avevano strade in discesa si lanciavano e, a metà corsa, ricordavano di non avere freni. Dopo vari scontri contro i cespugli, imparammo a risolvere il problema. Sì, […]
13 Marzo 2015

Le Cicale “Jo Streghiglio” e i Nonni

Le Cicale “Jo Streghiglio” e i Nonni Chiudi gli occhi… Respira… e trasforma le tue emozioni in lettere… Ferma il tempo.. Spegni tutto e …. RICORDA.. Eccolo…. lo vedo.. Un bambino di appena 9/10 anni , magro .. magrissimo.. con i capelli a “scodella” tagliati ad arte dalla nonna.. la migliore mamma che una persona possa aver mai avuto . Canottiera a spalla stretta bianca e pantaloncino corto blu con risvoltini rossi e orsacchiotti in tema . Scarpe semiortopediche Blindate, antiproiettile e a prova di qualsiasi urto. OVVIAMENTE in crescenza di uno/due numeri e con l’ovatta in punta.. perche’ come diceva la nonna…”tanto ci crisci rentro nte preoccupa’ ” (tanto ci cresci dentro non ti preoccupare) Ginocchia della stessa massa delle braccia costantemente gramate da scivolate , cadute, partite a pallone infinite e tante corse alto un metro e poco piu’…. ma agile come una gazzella e instancabile … sempre […]